Monthly Archives: Settembre 2017

Santuario di Monte Grisa – Trieste Luglio 2017

Domenica 9 luglio, seconda domenica del mese, ore 16,00 S. Rosario a seguire Santa Messa.

Meditazione sulla vita del Beato Carlo d’Austria guidati da Padre Luigi Moro Rettore del Santuario.

Tempio Nazionale – Maria Madre e Regina

Santuario di Monte Grisa

Località Contovello, 455

Trieste

Presentato il volume “Carzano 1917 – 2017, un tentativo di sfondamento in Trentino a un mese da Caporetto – Ed. Gaspari UD

Carzano 1917-2017 – a cura del Comitato Carzano 18 settembre 1917 – Ed.Gaspari UD – 1 Carzano 1917-2017 – a cura del Comitato Carzano 18 settembre 1917 – Ed.Gaspari UD – 2 Carzano 1917-2017 – a cura del Comitato Carzano 18 settembre 1917 – Ed.Gaspari UD – 3Il volume, frutto di intenso lavoro di ricerca a cura del “Comitato Carzano 18 settembre 1917”, soddisfa al duplice obiettivo della verità storica e della riconciliazione fra ex nemici, due componenti essenziali del clima che si respira nella simpatica cittadina della Valsugana teatro del tragico evento di un secolo fa e nelle celebrazioni che vi hanno luogo ogni anno. Obiettivi e  sentimenti che sono certo quelli della Gebetsliga, che a Carzano vive in clima di reciproca amicizia.

Un grazie particolare a Piera Degan, Presidente del Comitato e grande organizzatrice degli eventi carzanesi.

Maurizio Dossena – Componente il Comitato

( in link le copertine del volume e i suoi curatori )

Santa Messa in onore del Beato Kaiser Karl von Habsburg 19/09/2017.

Martedì 21 Settembre 2017 alle ore 20:00, presso il Santuario della Madonna della Salute, via Mantovana 149, Madonna di Dossobuono (VR), verrà celebrata una Santa Messa in Vetus Ordo in onore del Beato. Alla fine, orazione per la glorificazione del Beato Kaiser Karl von Habsburg e recita delle preci leonine.

ADORAZIONE EUCARISTICA 22 SETTEMBRE – sacra rappresentazione sul sagrato della Cattedrale di PC

 KAISER KARL GEBETSLIGA            DELEGAZIONE  di  PIACENZA       

Unione di preghiera Beato Carlo d’Asburgo per la pace e la fratellanza tra i popoli    ____________________________________________________________________________________                venerdì 22 settembre  –  ore 19

ricorrenza liturgica di S.Maurizio Martire

    Chiesa di San Giorgino in Sopramuro       ADORAZIONE EUCARISTICA

                         Adorazione Eucaristica – 22 settembre 2017         L’Oblico Cerchio 22 settembre 2017

  

A seguire, potremo partecipare, in onore della nostra Co-Patrona cittadina Santa Giustina e all’ombra della nostra Cattedrale, alla sacra rappresentazione (con inizio alle ore 21), sul sagrato della stessa, “L’oblico cerchio”,  ispirata alle tematiche dell’allegorismo del portale.

Newsletter del mese di settembre

MESE DEDICATO AI SANTI ANGELI CUSTODI

 

Papa Francesco \ Messa a Santa Marta 02/10/2014: l’angelo custode esiste, ascoltiamo i suoi consigli  

L’angelo custode esiste, non è una dottrina fantasiosa, ma un compagno che Dio ci ha posto accanto nel cammino della nostra vita: è quanto ha detto Papa Francesco nell’omelia della Messa mattutina a Casa Santa Marta, nel giorno in cui la Chiesa celebra la memoria dei Santi Angeli Custodi. Le letture del giorno – afferma Papa Francesco – presentano due immagini: l’angelo e il bambino. Dio ha messo al nostro fianco un angelo per custodirci: “Se uno di noi credesse di poter camminare da solo, sbaglierebbe tanto”, cadrebbe “in quello sbaglio tanto brutto che è la superbia: credere di essere grande”, autosufficiente. Gesù insegna agli apostoli ad essere come i bambini. “I discepoli litigavano su chi fosse il più grande tra loro: c’era una disputa interna … eh, il carrierismo, eh? Questi che sono i primi vescovi, avevano questa tentazione del carrierismo. ‘Eh, io voglio diventare più grande di te …’. Non è un buon esempio che i primi vescovi facciano questo, ma è la realtà. E Gesù insegna loro il vero atteggiamento”, quello dei bambini: “la docilità, il bisogno di consiglio, il bisogno di aiuto, perché il bambino è proprio il segno del bisogno di aiuto, di docilità per andare avanti … Questa è la strada. Non chi è più grande”. Quelli che sono più vicini all’atteggiamento di un bambino, sono “più vicini alla contemplazione del Padre”. Ascoltano con cuore aperto e docile l’angelo custode:

“Tutti noi, secondo la tradizione della Chiesa, abbiamo un angelo con noi, che ci custodisce, ci fa sentire le cose. Quante volte abbiamo sentito: ‘Ma … questo … dovrei fare così, questo non va, stai attento …’: tante volte! E la voce di questo nostro compagno di viaggio. Essere sicuri che lui ci porterà alla fine della nostra vita con i suoi consigli, e per questo dare ascolto alla sua voce, non ribellarci … Perché la ribellione, la voglia di essere indipendente, è una cosa che tutti noi abbiamo; è la superbia, quella che ha avuto il nostro padre Adamo nel Paradiso terrestre: la stessa. Non ribellarti: segui i suoi consigli”.

“Nessuno cammina da solo e nessuno di noi può pensare che è solo” – ha proseguito il Papa – perché c’è sempre “questo compagno”:

“E quando noi non vogliamo ascoltare il suo consiglio, ascoltare la sua voce, è come dirgli: ‘Ma, vai via!’. Cacciare via il compagno di cammino è pericoloso, perché nessun uomo, nessuna donna può consigliare se stesso. Io posso consigliare un altro, ma non consigliare me stesso. C’è lo Spirito Santo che mi consiglia, c’è l’angelo che mi consiglia. Per questo, abbiamo bisogno. Questa non è una dottrina sugli angeli un po’ fantasiosa: no, è realtà. Quello che Gesù, che Dio ha detto: ‘Io mando un angelo davanti a te per custodirti, per accompagnarti nel cammino, perché non sbagli’”.

Papa Francesco conclude così l’omelia:

“Io, oggi, farei la domanda: com’è il rapporto con il mio angelo custode? Lo ascolto? Gli dico buongiorno, al mattino? Gli dico: ‘Custodiscimi durante il sonno?’. Parlo con lui? Gli chiedo consiglio? E’ al mio fianco. Questa domanda possiamo risponderla oggi, ognuno di noi: com’è il rapporto con quest’angelo che il Signore ha mandato per custodirmi e accompagnarmi nel cammino, e che vede sempre la faccia del Padre che è nei cieli”.

Intenzioni di preghiera per questo mese

• Per il Santo Padre il Papa, che ci invita spesso ad accompagnarlo con la preghiera.
• Per gli ammalati e i sofferenti nel corpo e nello spirito.
• Per i fanciulli, affinché gli Angeli custodi li proteggano e li custodiscano.
• Per le vocazioni alla vita claustrale e per i giovani che sentono la chiamata di Cristo a seguirlo sulla via del sacerdozio.
• Per le famiglie
• Per la prossima assemblea internazionale della Gebetsliga a Roma dal 13 al 15 ottobre
• Per la canonizzazione del Beato Carlo