Monthly Archives: Luglio 2021

IL PRIMO CONVEGNO DELLA GEBETSLIGA EMILIA-ROMAGNA, a Bobbio (PC)

CONVEGNO GEBETSLIGA REGIONALE con ritrovo a BOBBIO (PC)

Mercoledì 25 agosto – ore 17           Curia Vescovile di Bobbio

Presentazione, in anteprima, del libro del Dott.Carlo Alberto ANDREOLI di BS

dedicato a Carlo e Zita d’Asburgo.

Saluto introduttivo da parte del Parroco della Cattedrale di Bobbio Don Roberto ISOLA e dell’Assistente della Delegazione di Piacenza Don Paolo CIGNATTA

Relazione dell’Autore Dott.Carlo Alberto ANDREOLI.  Moderatore: Prof.Maurizio DOSSENA, Delegato Gebetsliga PC ed Emilia-Romagna

Gli intervenuti al convegno regionale potranno, prima o dopo la conferenza di presentazione, visitare Bobbio e le sue preziosità culturali, artistiche e religiose. Il giorno precedente, martedì 24 alle ore 17 in Cattedrale, parteciperemo all’Adorazione Eucaristica e alle ore 18 alla S.Messa.

Delegato Regionale e Referente per PC: Prof.Maurizio Dossena       maurizio49dossena@gmail.com      339/6491798

Assistente Ecclesiastico per PC: Don Paolo Cignatta   –   Assistente Ecclesiastico per l’E/R: Don Davide Benini FE

Riferimenti logistici ed ecclesiastici: Parrocchia Preziosissimo Sangue/S.Corrado Confalonieri PC  –  Centro per la Famiglia

Sito web ufficiale Gebetsliga Italia: www.beatocarloinitalia.it

COSTITUITO ANCHE A CROTONE IL GRUPPO DI PREGHIERA PER IL BEATO CARLO

Si è costituito anche a Crotone il gruppo di Preghiera dedicato alla figura del Beato Carlo d’Asburgo, l’ultimo imperatore d’Austria e re apostolico d’Ungheria, anche se è sicuramente Servo di Dio il suo titolo più prezioso, precisato nel fervido impeto cristiano che ne ha caratterizzato l’esistenza.

 La prima funzione religiosa a Crotone si è tenuta lo scorso 8 giugno, presso la chiesa della Beata Vergine del Rosario di Pompei, incantevole “bomboniera” affacciata sul lungomare cittadino. La liturgia, alla partecipazione del Delegato della Gebetsliga per la Calabria,  Dott. Aurelio Badolati, è stata officiata da monsignor Ezio Limina, già cappellano militare e presidente del Capitolo cattedrale della diocesi di Crotone-Santa Severina, che ha in questi stessi giorni compiuto i quaranta anni della sua missione sacerdotale. Lo stesso monsignor Limina è stato designato quale assistente spirituale del gruppo di Preghiera nella provincia di Crotone.

Nel corso dell’omelia, “don Ezio”, come è universalmente noto in città, si è soffermato sulla vita santa e sulle virtù morali del beato Carlo, che ha sempre mostrato amore e carità verso gli ultimi e più bisognosi, incarnando la vera essenza della nobiltà: d’animo e di sangue. Il Delegato regionale della Gebetsliga, Aurelio Badolati, ha poi preso la parola per ricordare come, nell’immane tragedia di quella “inutile strage” che fu la Prima guerra mondiale, si stagliò la personalità del beato Carlo, promotore di fratellanza tra le genti, uomo di animo sensibile e religioso; quanto di più estraneo alle brutture che la Storia dell’uomo, purtroppo, non manca mai di proporre. I diplomi dei nuovi membri del gruppo di Preghiera, precedentemente benedetti da monsignor Ezio Limina, sono stati consegnati ai fedeli postulanti dal Dott. Badolati, a partire dallo stesso sacerdote, al termine della liturgia.

L’impegno assunto da monsignor Limina e da Antonio Oliverio, referente provinciale della Gebetsliga, a conclusione della funzione, è stato anzitutto quello di implementare il numero dei fedeli che sperano nella intercessione del beato Carlo e ne invocano la canonizzazione, nonché quello di proporre futuri nuovi momenti di preghiera e di condivisione cristiana.

 

                                                                Antonio Oliverio

PRIMA MESSA DELLA RAPPRESENTANZA DI CATANZARO PER IL BEATO CARLO

Nella solennità dell’Ascensione, domenica 16 maggio c.a., la nascente rappresentanza di Catanzaro della Gebetsliga, si è data appuntamento presso il Convento di San Gregorio Taumaturgo in Stalettì.

L’Unione di Preghiera, che guarda alla testimonianza del Beato Carlo e che promuove la Pace e la fraternità tra i popoli, nacque quando Carlo era ancora ragazzo. Madre Vincenzia, una mistica del convento delle Orsoline di Sopron (Oedenburg) rivelò alla madre di Carlo che bisognava pregare molto per il figlio, che diventato Imperatore anche se non era in linea di successione, avrebbe sofferto e combattuto spiritualmente col demonio. Le prime riunioni iniziarono nel 1895 e nel 1925 la Gebetsliga ricevette il riconoscimento dal Vescovo Sigismondo Waitz. In Italia la Pia Unione avviò la sua opera nel 1947 nel Sud Tirolo. Nel 1948 inizio l’iter del processo di beatificazione di Carlo d’Austria, padre di famiglia, un sovrano cristiano e grande fautore della pace, un uomo di grande spiritualità con una venerazione per l’Eucarestia e la Madonna; un autentico testimone di Cristo, in mezzo a questo mondo. L’imperatore Carlo è stato proclamato Beato il 3 ottobre 2004 da San Giovanni Paolo II.

In Calabria, grazie all’energica passione e allo zelo spirituale del Commendatore Aurelio Badolati, la Gebetsliga sta muovendo i primi passi e riceve maggiore vigore con la fondazione della rappresentanza catanzarese. Alle 16.30, ci si è ritrovati nella Chiesa di San Gregorio del Convento dei Frati Minori di Stalettì, luogo che custodisce la cassa delle sante reliquie di Gregorio Taumaturgo, vescovo di Neocesarea del Ponto, l’attuale Niksar in Turchia, abbandonate al mare durante l’iconoclastia dell’VIII secolo, per la celebrazione eucaristica presieduta da don Ferdinando Fodaro. Nell’omelia, dopo aver riflettuto sul mistero dell’Ascensione al cielo di Gesù, don Ferdinando si è soffermato sul profilo spirituale del Beato Carlo, uomo di carità, di fraternità e di pace. Alla fine della celebrazione, a cui hanno partecipato autorità civili e militari, il Commendatore Badolati ha preso la parola inaugurato il percorso della rappresentanza di Catanzaro della Gebetsliga. Ne ha tracciato le linee e ha affidato a ciascuno il compito di perseverare nella preghiera per la pace e nella promozione della fraternità universale.

In un tempo così complesso sulla scia dell’insegnamento della “Fratelli tutti”, l’enciclica sociale di Padre Francesco, è necessario promuovere, in ogni modo la cultura della fraternità e della pace, prendersi cura gli uni degli altri e costruire così un mondo più giusto. La testimonianza del Beato Carlo ci sprona ad acquisire l’impegno per la pace che autentica la nostra vita cristiana.   

 

A REGGIO CALABRIA SECONDA MESSA IN ONORE DEL BEATO CARLO

 

Sabato 22 maggio 2021. Una rappresentanza della Gebetsliga della Calabria, composta da appartenenti e postulanti,  ha partecipato, presso il Santuario Monastero della Visitazione,  alla seconda messa in onore del Beato Carlo d’Asburgo. Il monastero sorge nei pressi di Campi di San Nicola di Ortì (RC) ed è stato edificato proprio per accogliere le sorelle desiderose di consacrarsi a Dio, seguendo le regole della Clausura, immergendosi totalmente nella preghiera, nella contemplazione e nella solitudine del mondo monacale, seguendo l’ordine della  Visitazione di Santa Maria, fondato da Francesco di Sales.

Il primitivo monastero, sorgeva in Reggio Calabria nel 1754 ed era situato presso l’attuale Piazza Italia sulla collina del Salvatore; l’odierno monastero trova la sua collocazione in Ortì, dall’8 dicembre 2005.

La celebrazione eucaristica che ha visto la presenza anche delle suore, è stata officiata da Don Luigi Cannizzo, Assistente Spirituale per la Gebetsliga della Calabria. Durante il sermone, Don Luigi ha ricordato il particolare periodo che “cade” nel cinquantesimo giorno a partire dalla domenica di Pasqua, allorquando come narrato negli atti degli apostoli 2,1-11, il giorno della festa di Pentecoste, mentre i discepoli di Gesù si trovavano tutti nello stesso luogo, sentirono un forte rumore e un vento impetuoso riempì la casa dove stavano, quindi videro qualcosa di simile a lingue di fuoco che si separavano e si posavano su ciascuno di loro; tutti i presenti furono ripieni di Spirito Santo e si misero a parlare in altre lingue, permettendo in tal modo l’evangelizzazione mondiale. Successivamente è intervenuto, il Delegato della Gebetsliga per la Calabria, dott. Aurelio Badolati che  ha recato ai presenti il saluto di Mons. Arnaldo Morandi, fondatore della Gebetsliga italiana -Pia Unione di Preghiera Beato Carlo per la Pace e la Fratellanza tra i Popoli – associazione, incentrata al raggiungimento della Canonizzazione del Beato Carlo d’Asburgo. Uomo, quest’ultimo,  che sebbene, imperatore di uno dei più grandi stati d’Europa, appartenente ad una delle famiglie che per secoli hanno regnato e diretto le sorti del nostro continente, viveva in semplicità e profonda religiosità, confidando sempre nella Santissima Trinità, già in vita era in “odore” di santità. 

Al termine della liturgia, Don Luigi ha benedetto i diplomi dei nuovi membri del gruppo di preghiera, esortando i neo ammessi a seguire con fede e preghiera il cammino verso la salvazione eterna che il Beato Carlo ha mostrato.


Roberto Bendini

 

Ferrara — luglio 2021

Cari Amici del beato imperatore Carlo,
chiuso con la s. Messa del mese scorso il nostro “anno associativo”, vi propongo qualche piccola attività anche per mesi estivi: nel mese di luglio la recita di una corona del santo Rosario “per la pace e la fratellanza tra i popoli”, come esprime il nome stesso della nostra gebetsliga, e nel mese di agosto il ricordo del beato Carlo nel giorno del suo compleanno (17 agosto).
La breve riunione di preghiera si terrà
 
mercoledì 14 luglio 2021, ore 18,30
nell’Oratorio Teatino, via Cairoli 23 a Ferrara
 
Vi invito a visitare il sito www.beatocarloinitalia.it dove potrete iscrivervi e consultare online la newsletter mensile del delegato nazionale mons. Arnaldo Morandi.

Vi aspetto. 
Portate un amico!

NEWSLETTER LUGLIO 2021

Mese di Luglio dedicato al preziosissimo Sangue di Nostro Signore Gesù Cristo

Consacrazione al Preziosissimo Sangue di Cristo

 
Signore Gesù che ci ami e ci hai liberati dai nostri peccati con il Tuo Sangue, Ti adoro, Ti benedico e mi consacro a Te con viva fede.
Con l’aiuto del tuo Spirito m’impegno a dare di tutta la mia esistenza, animata dalla memoria del Tuo Sangue, un servizio fedele alla volontà di Dio per l’avvento del Tuo Regno.
Per il Tuo Sangue versato in remissione dei peccati, purificami da ogni colpa e rinnovami nel cuore, perché risplenda sempre più in me l’immagine dell’uomo nuovo creato secondo giustizia e santità.
Per il Tuo Sangue, segno di riconciliazione con Dio tra gli uomini, rendimi docile strumento di comunione fraterna.
Per la potenza del Tuo Sangue, prova suprema della Tua carità, dammi il coraggio di amare Te e i fratelli fino al dono della vita.
O Gesù Redentore, aiutami a portare quotidianamente la croce, perché la mia goccia di sangue, unita al Tuo, giovi alla redenzione del mondo.
O Sangue divino, che vivifichi con la Tua grazia il corpo mistico, rendimi pietra viva della Chiesa. Dammi la passione dell’unità tra i cristiani.
Infondimi nel cuore grande zelo per la salvezza del mio prossimo.
Suscita nella Chiesa numerose vocazioni missionarie, perché a tutti i popoli sia dato di conoscere, amare e di servire il vero Dio.
O Sangue preziosissimo, segno di liberazione e di vita nuova, concedimi di preservare nella fede, nella speranza e nella carità, perché, da Te segnato, possa uscire da questo esilio ed entrare nella terra promessa del Paradiso, per cantarti in eterno la mia lode con tutti i redenti. Amen.
 

INTENZIONI DI PREGHIERA PER IL MESE DI GIUGNO 2021
  • Per il Papa
  • Per il sangue versato a causa della violenza delle guerre
  • Preghiamo affinchè le famiglie siano accompagnate con amore, rispetto e consiglio.
  • Perchè in questo tempo estivo possiamo trovare luoghi e spazi di silenzio, ascolto, servizio e coltivare relazioni più distese.
  • Per la canonizzazione del Beato Carlo.
AVVISI
  • Si ricorda che nel mese di agosto ricorre IL 134° genetliaco del beato Carlo nato a Persenbeug, 17 agosto 1887, Battezzato:Karl Franz Josef Ludwig Hubert Georg Maria von Habsburg-Lothringen.
  • Le varie delegazioni regionali sono invitate ad organizzare una celebrazione regionale martedì 17 agosto, oppure varie celebrazioni provinciali a discrezione del delegato.
  • Impegniamoci tutti a diffondere la newsletter con l’iscrizione nella hompage del sito beatocarloinitalia.it e ad invitare nuovi aderenti alla Gebetsliga,

PREGHIERA DI SUPPLICA AL BEATO CARLO IN TEMPO DI CALAMITA’
Beato Carlo, hai accettato i difficili compiti e le sfide che Dio ti ha dato durante la tua vita,
hai sempre confidato in Nostro Signore Gesù Cristo attraverso la guida dello Spirito Santo
e in Maria, Madre di Dio e nostra, hai sempre trovato ispirazione, consolazione e speranza.
Vieni in nostro aiuto ora che siamo provati da questa calamità che spaventa e flagella il mondo
e intercedi per noi.
Ti affidiamo le anime dei defunti di questa pandemia, perché siano nell’abbraccio misericordioso di Dio e conforta tutti coloro che soffrono nel lutto e nel dolore.
Intercedi per la guarigione dei malati, possano ritrovare forza e salute del corpo e dello spirito.
Tu che hai guidato con la virtù della prudenza il popolo a te affidato
illumina i Capi delle Nazioni nell’ emanare decisioni giuste e sagge
per il bene e la pace dell’umanità.
Chiedi forza e coraggio per i medici, gli infermieri,
quanti si prendono cura degli ammalati e gli scienziati;
siano guidati dalla saggezza, la conoscenza e la compassione del Divino Medico.
Dissipa le nostre paure, ansie e orgoglio,
affinché possiamo collaborare responsabilmente con tutti i popoli e le Nazioni
per la salute, la pace e la fratellanza.
Rafforza con i tuoi esempi la nostra fede
e chiedi per noi coraggio per sperimentare e
testimoniare l’intervento curativo di Dio.
Fa che con la tua guida possiamo mettere la nostra vita nelle mani dell’Onnipotente
per compiere la Sua Santa Volontà
fino a quando lo potremo lodare in eterno, come hai fatto tu,
per Cristo nostro Signore. Amen.
Pater, Ave, Gloria
Imprimatur + Gian Carlo Perego
Arcivescovo di Ferrara-Comacchio – Abate di Pomposa
Ferrara 15 Febbraio 2021

 

Preghiere per la Canonizzazione del Beato Carlo d’Austria
 
Dio Padre Onnipotente, attraverso il Beato Carlo hai dato alla tua Chiesa e al popolo di Dio un esempio completo di vita cristiana.
Le sue azioni e le sue scelte nel campo politico e familiare sono state fermamente ispirate al Vangelo e sugli insegnamenti della dottrina cristiana. Il suo amore per Gesù Eucarestia è cresciuto in periodi di grande incertezza e ciò lo ha portato ad unirsi al sacrificio di Cristo, attraverso il suo sacrificio e l’offerta della propria vita per la salvezza dei suoi popoli. L’Imperatore Carlo ha profondamente amato la Madre di Dio Maria Santissima ed ispira anche noi come lui ha fatto a pregare il santo Rosario.
Rafforzaci ora col suo aiuto, interceda per tutti i bisognosi, quando la malattia, lo scoraggiamento, lo sconforto, la solitudine, l’amarezza e le difficoltà della vita mettono a dura prova. Aiutaci a vedere e a seguire l’esempio del Tuo fedele servo il beato Carlo e per sua intercessione ascolta le nostre suppliche ed accogli le nostre preghiere (enunciare la propria intenzione).
Concedi i segni necessari affinché ne sia riconosciuta la santità, per la gloria del Tuo nome, nella lode della Santa Vergine Maria per il bene della santa Chiesa.
 
( Pater, Ave, Gloria )
Amen.

 
PREGHIERA ALLA MADONNA APPARSA A FATIMA
 
Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

O Vergine Santa, Madre di Gesù e Madre nostra, che sei apparsa a Fatima ai tre pastorelli per recare al mondo un messaggio di pace e di salvezza, io mi impegno ad accogliere questo tuo messaggio. Mi consacro oggi al tuo Cuore Immacolato, per appartenere così più perfettamente a Gesù. Aiutami a vivere fedelmente la mia consacrazione con una vita tutta spesa nell’amore di Dio e dei fratelli, sull’esempio della tua vita. In particolare Ti offro le preghiere, le azioni, i sacrifici della giornata, in riparazione dei peccati miei e degli altri, con l’impegno di compiere il mio dovere quotidiano secondo la volontà del Signore. Ti prometto di recitare ogni giorno il Santo Rosario, contemplando i misteri della vita di Gesù, intrecciati ai misteri della tua vita. Voglio vivere sempre da vero figlio tuo e cooperare perchè tutti Ti conoscano e amino come Madre di Gesù, vero Dio e unico nostro Salvatore. Amen. ( Ave o Maria….)