Monthly Archives: Febbraio 2019

L’INIZIO DEL PERCORSO LITURGICO DELLA QUARESIMA

 

      Gentili amici della Gebetsliga piacentina,

riprendiamo, dopo il prezioso momento anniversario della S.Messa col Vescovo, il nostro percorso di spiritualità, preparandoci alla Quaresima, che intendiamo offire alla Santa Chiesa Cattolica e alla sua divina missione di testimone del Vangelo di Cristo nel mondo. Prossimamente conosceremo le specifiche intenzioni di preghiera per il mese di marzo.

Risultati immagini per Imposizione delle ceneri

   Il nostro prossimo appuntamento sarà naturalmemte, come ogni anno, per il Mercoledì delle Ceneri (6 marzo), quando parteciperemo  – è un invito da parte mia a tutti voi (*) – al rito dell’Imposizione delle Sacre Ceneri nella chiesa di S.Giorgino in Sopramuro: parteciperemo, uti singuli, alla Santa Messa della Confraternita della Beata Vergine del Suffragio, alle ore 18.30.        A presto, dunque!  Maurizio

 (°) Si tratterà di un rito della Confraternita e non della Gebetsliga, dunque senza le esteriorità caratteristiche dei nostri consueti momenti in Chiesa, ma saremo egualmente e in ispirito specifica comunità di Fede e di preghiera in Cristo!  Vi informo peraltro che la prossima organizzazione dei nostri momenti di spiritualità, così come di carattere liturgico e anche gli incontri di carattere culturale, nella misura in cui continueranno ad avvenire presso S.Giorgino in Sopramuro (cosa che sarà confermata o meno) attendono comunque di essere regolati da talune disposizioni da parte della Confraternita ospitante, che siamo in attesa di ricevere e su cui, naturalmente, vi darò ragguagli. Dovremo comunque al più presto trovarci tutti insieme anche per formulare un programma di attività, sul quale posso certo anticipare l’intenzione di dedicarci particolarmente alla figura del Beato Carlo d’Asburgo quale sposo, padre e uomo di famiglia santo.

(**) Ricordo a chi ancora non l’ha fatto, la necessità di versare la quota annuale. Grazie.

Incontro marzo 2019

L’appuntamento per la delegazione di Bergamo della Gebetsliga è per DOMENICA 17 Marzo 2019 ,

presso il Monastero di San Benedetto, a Bergamo, in via Sant’Alessandro n°51, con il seguente programma:

  • Ore 16:00:  preghiera del Santo Rosario meditato, per la Pace fra i popoli, nello spirito del Beato Carlo
  • Ore 16:30:  catechesi guidata dal nostro assistente ecclesiastico, Rev. Don Maurizio Rota

Fino alle ore 15:40 circa è possibile parcheggiare gratuitamente l’auto presso la casa dei Preti del Sacro Cuore, in via Garibaldi, n°10.

Incontro gennaio 2019

L’appuntamento per la delegazione di Bergamo della Gebetsliga è per DOMENICA 27 Gennaio 2019 ,

presso il Monastero di San Benedetto, a Bergamo, in via Sant’Alessandro n°51, con il seguente programma:

  • Ore 16:00:  preghiera del Santo Rosario meditato, per la Pace fra i popoli, nello spirito del Beato Carlo
  • Ore 16:30:  catechesi guidata dal nostro assistente ecclesiastico, Rev. Don Maurizio Rota

Fino alle ore 15:40 circa è possibile parcheggiare gratuitamente l’auto presso la casa dei Preti del Sacro Cuore, in via Garibaldi, n°10.

S.Messa del Vescovo Gianni Ambrosio per l’anniversario della Delegazione piacentina

   Una bella festa in famiglia per ricordare l’anniversario di avvìo della Delegazione piacentina della Gebetsliga.

   S.E. Mons. Gianni AMBROSIO, per grazia di Dio e volontà della Santa Sede Vescovo di Piacenza-Bobbio e Abate di San Colombano, ha celebrato la S.Messa (in rito latino riformato) nella chiesa di S.Giorgino in Sopramuro, ove ha sede la Delegazione (ospite dell’ antica Confraternita della Beata Vergine del Suffragio).

   Hanno concelebrato il Delegato nazionale Mons. Arnaldo Morandi insieme con il bresciano Don Roberto Bonsi.

   Presente in presbiterio il Rettore della chiesa di S.Giorgino Canonico Don Joseph Luzuy.

   Presenti fra i fedeli i costituenti la Delegazione piacentina e diversi amici; il Priore della Confraternita Conte Dott.Carlo Emanuele Manfredi, anch’egli componente la Delegazione.
In rappresentanza del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio – oltre, naturalmente, al Vescovo stesso, che ne è Priore per la regione Emilia Romagna, in qualità di Cavaliere di Gran Croce di grazia Ecclesiastico, e allo stesso Mons. Morandi, Segretario Generale dell’Ufficio del Gran Priore e Priore della Delegazione della Lombardia, anche l’Avv.Franco Marenghi, delegato Vicario dell’Ordine per Piacenza, e il Dott.Carlo Giarelli.

   All’omelia Mons.Vescovo ha ben ricordato la grandezza morale e spirituale della figura del nostro Beato Imperatore, istituendo anche un significativo parallelo tratto dalla liturgia del giorno, che ha consentito di raffrontare un “grande” re e imperatore come Carlo – grande nonostante la tragedia della sua vita e delle vicende del suo breve regno martoriato dalla guerra e dalle inimicizie interne ed esterne e umiliato da un immeritato esilio, grande perchè amico di Dio e uomo di pace – e quelle di un “piccolo” re come Erode, meschinamente incapace di andare oltre i limiti delle passioni umane e del rispetto umano, giungendo al crimine più nefasto. Particolarmente sottolineate, poi, le figure di Carlo e Zita sposi santi.

   Il Vescovo ha augurato prospera attività alla Gebetsliga di Piacenza, così come, nel saluto a fine celebrazione, Mons.Morandi, il quale ha portato anche il saluto dei vertici ecclesiastici della Gebetsliga e dell’Ordine Costantiniano ed è stato accompagnato, nel grato commiato a tutti, dal Delegato della Gebetsliga di Piacenza  Prof.Maurizio Dossena, il quale ha sottolineato con soddisfazione l’attenzione del Papa e dei Vescovi per la nostra Unione di Preghiera.

Newsletter Febbraio 2019

Preghiera allo Spirito Santo

Vieni, o Spirito Santo,
e da’ a noi un cuore nuovo,
che ravvivi in noi tutti
i doni da te ricevuti
con la gioia di essere Cristiani,
un cuore nuovo
sempre giovane e lieto.

Vieni, o Spirito Santo,
e da’ a noi un cuore puro,
allenato ad amare Dio,
un cuore puro,
che non conosca il male
se non per definirlo,
per combatterlo e per fuggirlo;
un cuore puro,
come quello di un fanciullo,
capace di entusiasmarsi
e di trepidare.

Vieni, o Spirito Santo,
e da’ a noi un cuore grande,
aperto alla tua silenziosa
e potente parola ispiratrice,
e chiuso ad ogni meschina ambizione,
un cuore grande e forte ad amare tutti,
a tutti servire, con tutti soffrire;
un cuore grande, forte,
solo beato di palpitare col cuore di Dio.

San Paolo VI

INTENZIONI PREGHIERA PER IL MESE DI FEBBRAIO  2017

  • Per il Papa,  affinché lo Spirito Santo, invocato dalla preghiera di tutta la Chiesa, lo illumini e lo sorregga sempre.
  • Perché lo Spirito Santo illumini le menti e i cuori degli uomini nella ricerca della pace fra popoli e le nazioni, si estinguano le guerre e trionfi la pace.
  • Per coloro che si preparano: fanciulli,  giovani e adulti a ricevere lo Spirito Santo nella Grazia dei Sacramenti,  affinché trovino nella Chiesa testimonianze credibili e gioiose unitamente ad una catechesi intelligente, chiara e fedele.
  • Per le famiglie e la famiglia attaccata da progetti disumani di sovvertimento delle leggi naturali e divine.
  • Perché sia presto riconosciuta dalla Chiesa la santità del Beato Carlo d’ Austria, Operatore di pace, sposo e padre esemplare, modello per l’impegno politico e sociale, esempio di cristiana sofferenza accettata serenamente e  offerta  per la salvezza delle anime.

Preghiere per la Canonizzazione del Beato Carlo d’Austria

Si raccomanda in tutte le riunioni di preghiera o personalmente di recitare l’orazione per la glorificazione del Beato Carlo e la preghiera a Maria     Signora di tutti i popoli

Dio Padre Onnipotente, attraverso il Beato Carlo hai dato alla tua Chiesa e al popolo di Dio un esempio completo di vita cristiana.
Le sue azioni e le sue scelte nel campo politico e  famigliare sono state  fermamente ispirate al Vangelo e sugli insegnamenti della dottrina cristiana. Il suo amore per Gesù Eucarestia è cresciuto in periodi di grande incertezza e ciò lo ha portato ad unirsi al sacrificio di Cristo, attraverso il suo sacrificio e l’offerta della propria vita per la salvezza dei suoi popoli. L’Imperatore Carlo ha profondamente amato la Madre di Dio Maria Santissima ed ispira anche noi come lui ha fatto a  pregare il santo Rosario.
Rafforzaci ora col suo aiuto, interceda per tutti i bisognosi, quando la malattia, lo scoraggiamento, lo sconforto, la solitudine, l’amarezza e le difficoltà della vita mettono a dura prova. Aiutaci a vedere e a seguire l’esempio del Tuo fedele servo il beato Carlo e per sua intercessione ascolta le nostre suppliche ed accogli le nostre preghiere (enunciare la propria intenzione).
Concedi i segni necessari affinché ne sia riconosciuta la santità, per la gloria del Tuo nome, nella lode della Santa Vergine Maria per il bene della santa Chiesa. ( Pater, Ave, Gloria )
Amen.

 PREGHIERA A MARIA SIGNORA DI TUTTI I POPOLI TESTO DELLA PREGHIERA APPROVATA DALLA CONGREGAZIONE PER LA FEDE (2006)

SIGNORE GESÙ CRISTO,
FIGLIO DEL PADRE,
MANDA ORA IL TUO SPIRITO SULLA TERRA.
FA ABITARE LO SPIRITO SANTO
NEI CUORI DI TUTTI I POPOLI,
AFFINCHÉ SIANO PRESERVATI
DALLA CORRUZIONE, DALLE CALAMITÀ
E DALLA GUERRA.
CHE LA SIGNORA DI TUTTI I POPOLI,
LA BEATA VERGINE MARIA,
SIA LA NOSTRA AVVOCATA. AMEN.

Imprimatur: 6/01/2009

Il 31 maggio 2002, il vescovo di Haarlem-Amsterdam, S. E. Mons. Jozeph Marianus Punt, sentendo pareri e ponderando il tutto, ha attestato l’autenticità delle apparizioni della Signora di tutti i Popoli e ha constatato la soprannaturalità delle apparizioni

Ferrara – gennaio 2019

Nel giugno del 1914, alla morte di Francesco Ferdinando, l’arciduca Carlo non soltanto divenne il primo nella successione al trono d’Austria Ungheria, ma anche il successore nel casato d’Este, titolo che poi trasmise al secondogenito Roberto. Per questo possiamo annoverare il beato Carlo tra i Santi Estensi e festeggiarlo insieme ad essi nel giorno a loro dedicato, domenica 20 gennaio.
La delegazione ferrarese con alcuni suoi membri ha dunque partecipato alla

s. Messa celebrata da mons. Massimo Manservigi
domenica 20 gennaio alle ore 17,30
nel monastero benedettino di Sant’Antonio in Polesine
via del Gambone – Ferrara.

Era presente anche il sindaco di Este insieme ad una delegazione con il gonfalone della città.